Image Alt

Report post Covid of Luxury Real Estate Market

  /  Mercato immobiliare   /  Report post Covid of Luxury Real Estate Market

Report post Covid of Luxury Real Estate Market

Fare un report post Covid non è semplice. Forse in altri tempi non avremmo mai pensato di dover leggere un articolo su “Pandemic Real Estate Trends”. Il 2020 è stato un anno pieno di sorprese- Eppure il mercato immobiliare del lusso è stato abbastanza fortunato, tanto da aver visto una costante crescita per quasi tutto l’anno.

Piuttosto che cadere a pezzi, il mercato immobiliare del lusso si è rapidamente adattato alla situazione. Ora vediamo emergere tre chiare nuove tendenze che vogliamo chiamare “tendenze pandemiche immobiliari”.

E non solo stanno emergendo …. Con molta probabilità resteranno nel tempo con una specifica evoluzione. Analizziamone gli sviluppi, visto che anche Roma non è risultata immune a questo fenomeno.

Il Report dal Covid, tre nuove tendenze nel Luxury Real Estate

I pionieri del settore stanno tracciando un nuovo percorso, fondato su una diversa modalità per scegliere la posizione degli immobili da acquistare. Scelte le cui priorità sono motivi famigliari, di salute o di Lifestyle, piuttosto che essere vicini alla loro attività o al lavoro, come avveniva prima. Questi pionieri sono coloro che determinano le tendenze pandemiche del settore immobiliare e sono classificabili in tre sottoinsiemi principali:

  • Explorers
  • New Suburbanites – nuovi abitanti della periferia
  • Resorter – Pensionati di lusso

Sebbene i tre siano notevolmente diversi l’uno dall’altro, il tema che li accomuna è lo stesso. Come tutti gli altri, anche i ricchi stanno rivalutando ciò che è più importante per loro. Cambiano le priorità per scegliere la propria casa. Abbiamo dato un’occhiata più da vicino a questi tre gruppi – definiti Trailblazer – e alle nuove tendenze pandemiche immobiliari che hanno causato. Vogliamo capire come servirli al meglio da professionisti del settore immobiliare del lusso.

Explorers

Questo gruppo, i cui membri tendono ad avere un’età di circa meno di 39 anni, è pronto a cercare l’avventura fuori dalle grandi città e dai sobborghi. Sono in un momento della loro vita in pieno sviluppo, vogliono arricchirsi e preferiscono esperienze di vita rispetto allo Status Symbol. Queste persone sono più aperte ai mercati del lusso rurali e non tradizionali dove è facile trovare spazi aperti, scuole migliori e qualificati intrattenimenti per famiglie.

Come si orientano questi acquirenti?

Gli Esploratori sono clienti che gradiscono dialogare con un professionista immobiliare del lusso che comprenda il loro approccio olistico alla vita di lusso. Il che significa che non sono semplicemente alla ricerca di una grande proprietà. Inoltre, vogliono che tutto ciò che li circonderà sostenga la loro salute fisica, mentale e persino spirituale.

Per vendere loro queste proprietà, non tradizionali, va considerato che sebbene la maggior parte degli Esploratori ha meno di 39 anni (con circa un patrimonio netto di 1,5 ML € e quasi il 40% ha almeno 1 figlio), questo gruppo è diversificato da varie eccezioni. Tuttavia gli sforzi di marketing rivolti a un gruppo demografico più giovane e avventuroso sono un punto di partenza intelligente per favorire la vendita di immobili di prestigio.

New Suburbanites – Nuovi abitanti della periferia

Il ritorno alla periferia è un’altra tendenza pandemica immobiliare che non avremmo potuto prevedere nel mercato del lusso ma in verità si è confermata una vera e propria tendenza immobiliare.

Questo non vuol dire che anche i New Suburbanites non possano cercare più spazio o ulteriore supporto per la salute e il benessere. Bensì, come alternativa, è di maggior rilievo considerare che questo gruppo includa professionisti che potrebbero non avere la piena possibilità di lavorare da casa, in quanto imprenditori o dirigenti. Ciò significa che il pendolarismo occasionale rimane un fattore dominante nella scelta della località dove vivere.

Questi clienti tendono ad essere leggermente più grandi degli Esploratori (da 39 a 54 anni di età), e hanno un patrimonio netto che oscilla tra i 5 e i 10 ML di € oltre a essere spostati con due o più figli in età scolare. Sono anche più propensi a spendere per acquisti di lusso come auto sportive, barche, arte e trattamenti di salute e benessere di alto livello, a differenza delle loro controparti Explorer che sono meno interessate al lusso “appariscente”.

Come acquirenti, i clienti di New Suburbanites sono meglio descritti come alla ricerca di una versione più grande e più comoda di ciò che già hanno. In altre parole, non stanno cercando un’avventura, ma solo una casa che renda più confortevole per tutti stare a stretto contatto l’uno con l’altro per la maggior parte del tempo. Sono quindi molto attenti e ricettivi di fronte a grandi spazi domestici, spaziose stanze per bambini e ampio spazio in giardino. Queste sono le caratteristiche che devono avere le case suburbane di lusso.

Resorter – Pensionati di lusso

Il più vecchio gruppo demografico dei tre, i Resorter sono pronti a godersi la pensione in destinazioni di vacanza di livello mondiale dove possono avere accesso all’aria fresca, alle attività ricreative e ai servizi di lusso. Queste persone cercano sci, vino, golf o yacht. Il loro patrimonio netto minimo oscilla tra i 10 ML di € , cosa che rende ancor facile la scelta della loro dimora.

Questi clienti spesso possiedono già altre proprietà e sono alla ricerca di un professionista immobiliare del lusso che capisca quanto il loro più grande valore fondamentale, in questo momento della loro vita, è solo una cosa: la libertà. Naturalmente, danno priorità anche alla salute e al benessere, ma raffinatezza e lusso sono priorità quasi uguali, più che per gli altri gruppi.

Anche se sarebbe eccessivo dire che il ruolo del loro professionista immobiliare sarebbe simile a quello di un agente di viaggi lussuosi, è importante dialogare con questi clienti con una vasta conoscenza delle attività per il tempo libero, della scena sociale e delle esperienze di lusso che si possono vivere da una nuova ed evoluta posizione sociale agevole.

 

Report post Covid